VIGNOLA: UN POSTO SICURO?

06 GIUGNO 2017 ore 20:30 c/o Centro soc. Età Libera, Via Ballestri 265 VIGNOLA

IDEE E SPUNTI PER I PROSSIMI 5 ANNI
Fine lavoro: emarginazione sociale, precarietà del mondo giovanile e lavoro sommerso. Comunità migrante ed integrazione. Testamento biologico


La città è un posto sicuro se è in grado di garantire accesso al lavoro e sostegno per chi lo perde. Se favorisce i diritti di chi lavora contrastando l’occupazione in nero. Se mantiene le promesse fatte alle nuove generazioni. Se percorre la via del dialogo laico con la comunità migrante. Se si dimostra capace di avere un occhio di riguardo per chi vive la problematicità di un handicap, fisico o mentale. Se intende la sicurezza come prevenzione.
Il venire meno di questi elementi determina la nascita di zone d’ombra che proliferano ai margini della città, che la politica ha il compito di rischiarare. Col sociologo Pietro Piro indagheremo questi temi, confrontandoci con i rappresentanti di diverse associazioni sensibili a questi temi. Ma soprattutto dialogando con i cittadini che incontrano quotidianamente  questi problemi.

Con Maria Laura Cattinari, presidente dell’associazione LiberaUscita, faremo il punto sull’attuazione della normativa del testamento biologico a Vignola.

Ai candidati alla carica di Sindaco che saranno presenti, e ai candidati consiglieri delle diverse liste cittadine, verrà chiesto di esporre la loro idea di città su questi temi.

Eventi

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Clinico Contemporaneo

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8