Pazienti resistenti.

L'accostamento psicoanalisi e resistenza può apparire quantomeno strano.
Chi si occupa di psicoanalisi è sempre stato visto come piuttosto distaccato dal legame sociale, intento a costruire torri d'avorio nel cui interno racchiudere la propria adesione a talune forme di pensiero, vissute come religione.  Lo psicoanalista  non è mai stato equiparato ad un resistente, nel senso più nobile della parola, semmai un contabile del disagio che , utilizzando gli strumenti clinici  e teorici, mette sul lettino delle persone per estrapolarne la cifra. Chi orienta la propria pratica alla prospettiva psicoanalitica, da allo statuto della parola il valore di unico parametro soggettivo. Quel che il soggetto dice, è. Il resto è un elemento accessorio. Per questo tanta importanza hanno i deliri nella paranoia.

Per continuare la lettura clicca sul logo

Eventi

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Clinico Contemporaneo

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8